Torna il premio per tesi di laurea intitolato alla memoria di Marco Senese. Prorogata la scadenza per le domande di partecipazione: 29 febbraio 2024

Torna il premio per tesi di laurea destinato a giovani ingegneri under 30, indetto dal Consiglio dell’Ordine degli ingegneri di Napoli in memoria di Marco Senese, protagonista della vita ordinistica e associativa, consigliere dell’Ordine dal 1998 al 2016, anno della sua prematura scomparsa.
Marco Senese, per unanime riconoscimento, si è sempre impegnato per l’inserimento dei giovani nel mondo lavorativo e in particolare il premio bandito dall’Ordine intende proprio valorizzare i giovani talenti dell’ingegneria che si affacciano al mondo della professione.

COME PARTECIPARE
Il termine per la domanda di partecipazione al Concorso è stato prorogato alle ore 12:00 del 29 febbraio2024. La domanda va inviata all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, mediante PEC, all’indirizzo: segreteria@ordingna.it .


I PREMI
📌 Settore Civile-Ambientale Laurea Quinquennale
1° Classificato € 1.000,00
2° Classificato € 500,00
📌 Settore Industriale Laurea Quinquennale
1° Classificato € 1.000,00
2° Classificato € 500,00
📌 Settore dell’Informazione Laurea Quinquennale
1° Classificato € 1.000,00
2° Classificato € 500,00
📌 Laurea Triennale
1° Classificato € 1.000,00
2° Classificato € 500,00

Il bando integrale è consultabile e scaricabile a QUESTO LINK.

UNA VITA TUTTA DEDICATA ALLA PROFESSIONE
Marco Senese (nella foto qui sopra al suo tavolo di lavoro) nasce ad Afragola, in provincia di Napoli, il 30 maggio del 1960.
Si laurea in Ingegneria Elettronica all’università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Si abilita all’esercizio della professione e nel 1989 si iscrive all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Nel 1990 consegue l’abilitazione all’insegnamento degli Impianti elettrici e costruzioni elettromeccaniche.
Dagli interessi poliedrici e sempre più orientato alla libera professione, rinuncia alla carriera di insegnante di scuola superiore e si impegna per la propria affermazione nel lavoro autonomo.
Senese fonda così una società di servizi, la “Tecno progetti srl”, e raggiunge risultati di rilievo, diventando consulente esterno per importanti enti come la NATO e la RAI.
E’ impegnato anche in numerosi enti pubblici per i quali svolge il ruolo di commissario nelle commissioni giudicatrici per gli affidamenti di gare.

1998: L’ESORDIO NEL CONSIGLIO DELL’ORDINE
Nel 1998 Marco Senese inizia la sua carriera istituzionale con l’elezione a consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Nel Consiglio ricopre diverse cariche, tra le quali quella di consigliere tesoriere (dal 2005 al 2009) e di vice presidente (dal 2009 al 2013). Rimarrà consigliere fino al 2016, anno della sua scomparsa.
Viene delegato dal Consiglio alla formazione professionale degli iscritti ricoprendo la carica di direttore dei Corsi sulla Sicurezza e per la specializzazione in prevenzione incendi. Dal 1999 al 2010 è componente del Comitato Tecnico Regionale (CTR) di prevenzione incendi.
Istituisce lo sportello per i giovani per aiutare i colleghi esordienti a entrare nel mondo del lavoro.

L’IMPEGNO ASSOCIATIVO E IN INARCASSA
Nel 2005 Marco Senese si candida come consigliere delegato all’ente previdenziale degli ingegneri, INARCASSA: viene eletto consigliere delegato, carica che ricoprirà fino al 2016.
Nell’ambito di Inarcassa è tra i fautori della “Fondazione Architetti ed Ingegneri Liberi Professionisti”, organismo che valorizza e tutela la figura dell’ingegnere libero professionista e cui sarà consigliere.
Nel 2006 Senese fonda l’Associazione Ingegneri Napoli Nord: ne sarà presidente fino al 2009 e consigliere fino al 2016.
Successivamente, con l’intento di allargare gli orizzonti dei liberi professionisti, fonda insieme a 150 colleghi soci fondatori, l’associazione Ingegneri@Napoli, sodalizio che vuole riunire la categoria in un “cenacolo di cultura”, promuovendo formazione di alto profilo.
Sempre in prima fila nella tutela dei colleghi, Marco Senese si distingue anche per il suo impegno nel contrasto all’abolizione dei minimi tariffari. Nel 2008, per esempio, è in piazza a Roma, insieme ai molti colleghi napoletani, per manifestare contro il “Decreto Bersani”.
Il premio intitolato a suo nome intende non disperdere la memoria di una vita così piena e ricca, spesa per la professione e per i colleghi.
—————-
Segui ogni giorno l’Ordine degli Ingegneri di Napoli e le sue attività anche:
sul sito istituzionale Ordine Ingegneri di Napoli
sulla pagina Facebook
sulla pagina Linkedin
sul canale YouTube
sul notiziario Telegram
consultando la rubrica Eventi dell’Ordine presente sul sito istituzionale
…. e QUI puoi avere notizie di Opportunità di lavoro e di incarichi professionali costantemente aggiornate